29 novembre 2016

“Senza rimpianto” di Meredith Wild


Arriva il quinto volume della Serie “The Hacker”, un fenomeno internazionale, una storia d'amore sensuale,
una serie che dà dipendenza, ritornano Blake ed Erica.



Titolo: Senza rimpianto
Autore: Meredith Wild
Casa Editrice: Newton Compton
Data di uscita: 12 Dicembre

TRAMA

Qualche giorno dopo il loro matrimonio, Blake ed Erica Landon partono per il viaggio di nozze, un momento molto atteso da entrambi, e che sperano serva a rafforzare il loro legame e a cancellare le ferite del passato. Ma proprio quando sembra che i problemi siano superati, si scatena uno scandalo in cui è implicato il candidato governatore Daniel Fitzgerald. Appena tornato a casa, Blake si trova coinvolto nella faccenda ed è terrorizzato dal fatto che possa venire a galla il suo passato di hacker. Il rischio che questo pantano mediatico inghiottisca Blake è forte, ma Erica è pronta a tutto pur di stargli accanto e tirarlo fuori dai guai. Quando però Blake si rifiuta di collaborare con gli inquirenti, la complicità che li unisce comincia piano piano a sgretolarsi… La posta in gioco è la loro felicità presente e futura, ma Blake è davvero ossessionato dal suo misterioso passato…


«Evviva l’eros di Meredith Wild.»

«Sarà difficilissimo dire addio a Erica e Blake, ormai li sento come parte della mia famiglia: li ho visti cambiare, crescere e diventare le persone magnifiche che sono ora. E la loro storia d’amore è una di quelle che restano per sempre scolpite nel cuore: è bollente, sensuale e ti tiene sempre sulle spine. Avrei voluto che non finisse mai. Ho cercato di assaporare ogni secondo di questo libro! Ho riso, ho pianto e ho pianto ancora. Una serie imperdibile!»

«Straordinario. Una storia che ti tiene avvinto dal primo all’ultimo libro della serie: fino all’ultima pagina riesci a sentire la gioia, la disperazione, la confusione, la passione, l’incertezza dei protagonisti.»

«Una serie assolutamente FA-VO-LO-SA! Non riuscivo più a staccarmene. Erica e Blake mi sono entrati nel cuore e credo che ci rimarranno a lungo.»

«Ne voglio ancora! Per favore Meredith, fai proseguire la serie, non posso più fare a meno di Blake ed Erica!»

«Sono letteralmente impazzita per questa serie, non faccio altro che pensare e Blake ed Erica. È la cosa migliore che ho letto finora e spero davvero che Meredith Wild continui a regalarci emozioni.»

28 novembre 2016

“Non aspetterò che te” di Alessandra Paoloni




Ciao a tutti, oggi vi parlo del libro “Non aspetterò che te” di Alessandra Paoloni, uscirà domani in digitale, ringrazio ancora Newton Compton per avermi dato una copia di questo romanzo.


Titolo: Non aspetterò che te
Autore: Alessandra Paoloni
Casa Editrice: Newton Compton
Data di uscita: 29 Novembre Ebook

TRAMA


Clarissa, costretta a partecipare alla festa in maschera organizzata dal suo capo, non vede l’ora di tornarsene a casa, quando a un certo punto la serata prende una piega inaspettata: un uomo misterioso celato dietro la maschera del Fantasma dell’Opera la seduce come nessuno ha mai osato fare. Sconvolta e sorpresa, Clarissa si chiede chi sia l’affascinante e audace sconosciuto, senza riuscire a darsi una risposta. Almeno fino a quando non scopre che Lorenzo, un suo vecchio compagno di classe del liceo, lavora nella sua stessa azienda. Proprio quando il mistero sembrerebbe risolto, al lavoro iniziano a verificarsi alcuni inspiegabili incidenti… Cosa nasconde Lorenzo? Quella nuova e improvvisa attrazione, riaccesa a distanza di anni, basterà per salvarli entrambi? O il tempo è destinato ad avere la meglio sul sentimento?


RECENSIONE


Il libro ci racconta la storia di Clarissa, costretta a partecipare alla festa in maschera organizzata dal suo capo, ha provato a non andarci ma è stata costretta. Il suo piano e farsi vedere dal suo capo, così vede che era presente e poi andarsene via, ma la festa prende una piega inaspettata, un uomo misterioso, vestito come il Fantasma dell’opera la intercetta e la porta fuori, nel balcone, lui sa il suo nome, ma Clarissa non ha la minima idea di chi sia, qualcosa in lui la sconvolge, non riesce  rimanere indifferente all’affascinante e audace sconosciuto, si scioglie tra le sue mani. Ma prima di lasciarsi andare dal tutto, lui si allontana e va via, Clarissa lo cercherà per tutta la sera ma non lo troverà più.
Il giorno dopo, mentre lavora sta continuando a pensare a lui, cerca di capire chi sia ma non gli viene in mente nessuno, fino a quando non gli passa per la mente che sia il nuovo arrivato, così curiosa scende sotto, nei magazzini e scopre che il fantasma dell’opera e proprio il ragazzo nuovo, non solo ma lui è Lorenzo, un suo vecchio compagno di classe, aveva una cotta per lei,  ai quei tempi lui era un ragazzo molto timido, Clarissa non gli ha mai rivolto la parola perché tutti dicevano che era strano, ma adesso è un altro, è un uomo bellissimo e lei lo desidera.
Durate una notta c’è un piccolo incendio nell’agenzia, dove lavora Clarissa, non si sa cosa sia successo, sembra che sia stata colpa di un cortocircuito, ma il suo capo, De Vincis, sembra che nasconda qualcosa e non è il solo, Lorenzo non gli sta dicendo la verità e perché continua a ripetere che lui non è più quello di un tempo, e di starle lontano? Questa nuova e improvvisa attrazione, riaccesa a distanza di anni, basterà per salvarli entrambi?
Questo romanzo anche se è molto breve è bellissimo, lo divorato, la scrittura è scorrevole, e vieni subito presa dalla storia.
La protagonista, Clarissa, lo trovata molto simpatica, da ragazza era una che pensava solo a divertirsi ma adesso è cresciuta, è un ottima lavoratrice, sempre puntuale e precisa. Non aveva molto voglia di andare a quella festa, ma il suo capo ha fatto intendere che se non sarebbe andata rischiava di perdere la possibilità di prendere le ferie quando voleva, così ha preso il vestito più economico, da  dama medievale e si è presentata alla festa. Il suo era un ottimo piano, farsi vedere da De Vincis e poi filarsela e tornare a casa, ma mentre sta per uscire, viene fermata. Non gli è mai capitato di  lasciarsi toccare da uno sconosciuto, di solito lo avrebbe allontanato e se ne sarebbe andata ma i suoi occhi avevano qualcosa che l’aveva incatenata a lui. Mi sarei lasciata portare via anch’io da lui, ha un certo fascino che avrebbe incantato anche me.
Il loro primo incontro lo trovato bellissimo, mi ha affascinato, c’era qualcosa di magico e misterioso e mi ha messo ancora più curiosità, anch’io come la protagonista volevo dare un nome e un volto a quel bellissimo ragazzo.
Quando Clarissa scopre chi è il fantasma dell’opera, sono rimasta sorpresa, Lorenzo, un suo vecchio compagno di classe, quando ha descritto un po’ il passato, ci  sono rimasta un po’ male, per il comportamento che lei ha avuto con lui a quei tempi, mi ha fatto un po’ pena.
Lorenzo è sempre in lotta con se stesso, ha avuto un passato difficile e per quello adesso lavora per uno strozzino, quando ha riconosciuto Clarissa i sentimenti che provava per lei sono tornati a galla ma lui non può coinvolgerla nel suo mondo, perché è pericoloso, anche se lei dice che può accettarlo e gli fa credere che anche lui può essere felice, è difficile uscirne e lui adesso deve solo pensare a prendere i soldi che De Vincis deve dare al suo capo.  Amo Lorenzo e mi ha fatto anche molto tenerezza, e sempre in lotta con se stesso soprattutto quando entra Clarissa, lui la sempre voluta e adesso che anche lei lo vuole e difficile starle lontano.

Tra loro c’è una passione sconvolgente, non riescono a stare lontani e anche se Lorenzo si allontana, lui ritorna sempre da lei.
Lo adorato questo libro, è una storia molto interessante, piena di passione, mi è dispiaciuto che fosse così corto, volevo ancora stare con loro. Questa scrittrice mi ha conquistato non vedo l’ora di leggere altri suoi libri, ve lo consiglio, sarete travolti dalla loro passione.





27 novembre 2016

“Una fredda mattina d'inverno” di Barbara Taylor Sissel



Ciao a tutti, oggi vi parlo del libro “Una fredda mattina d'inverno” di Barbara Taylor Sissel, ringrazio ancora la Newton Compton per avermi dato una copia cartacea del libro.
Devo essere sincera questo non è il mio genere di romanzi che leggo, ma mi sono detta buttiamoci e vediamo se mi può piacere.



Titolo: Una fredda mattina d'inverno
Autore: Barbara Taylor Sissel
Casa Editrice: Newton Compton
Data di uscita: 17 Novembre

TRAMA

Un grande thriller

In una fredda mattina di ottobre, Lauren Wilder arriva a un pelo dall’investire Bo Laughlin, che cammina lungo il bordo della strada. Bo, un giovane molto conosciuto nella piccola città di Hardys Walk, sembra non aver riportato danni, anche se il sesto senso di Lauren le suggerisce il contrario. La verità è che la donna non si è più ripresa veramente dall’incidente che ha avuto due anni prima e non è in grado di fare affidamento sulle sue capacità mentali. Succede, però, che Bo scompare e la polizia cerca di appurare se la sparizione possa essere ricollegata a lei. Lauren è terrorizzata, non tanto da quello che ricorda, ma soprattutto da ciò che non riesce a mettere a fuoco. Proprio perché non sa ricostruire cosa sia successo davvero, Lauren inizia la sua indagine personale per trovare la soluzione del mistero della scomparsa di Bo. Ma la verità può rivelarsi scioccante più di qualunque menzogna, e purtroppo non sarà lei la sola ad affrontarne le conseguenze…


RECENSIONE


Il romanzo ci racconta la storia di  Lauren Wilder, una donna che conduceva una vita tranquilla, con una bella famiglia, una bella casa e un bel lavoro, fino a quando non ha avuto un incidente, è caduta da un campanile, provocandole un grave trauma alla testa. Diventa vittima dei farmaci, soprattutto dal  Oxy contin. Gli crolla tutto il mondo, la gente parla male di lei, non vuole avere niente a che fare con lei e la famiglia fa fatica a relazionarsi con lei. Vedendo che sta perdendo tutto decide di disintossicarsi, ormai e da un anno che non si droga più.
Una mattinata d’inverno mentre è in giro in macchina, rischia di mettere sotto un ragazzo, Bo Laughlin, che camminava  lungo il bordo della strada, tutti in paese lo conoscono , ha un disturbo psicologico molto grave, Lauren preoccupata si accerta che stia bene e vedendo che è tutto intero riparte.
In Tv scopre che Bo è scomparso, il giorno stesso che lei lo ha quasi investito, l’ultima persona che lo ha visto è lei. La polizia la chiama e gli chiedono se possono farli delle domande. Lauren è spaventata non tanto per quello che ricorda, ma per quello che non ricorda, non riesce a mettere a fuoco bene i fatti, tutto questo a causa del suo incidente. Non fidandosi dei suoi ricordi decide di indagare anche lei, per capire meglio cosa sia successo e soprattutto per avere la certezza che lei non centri niente.
Riuscirà a risolvere il caso? Chi centra con la scomparsa di Bo?
Come ho scritto prima, questo non è il mio genere di libri ma mi ha sorpreso è stata una lettura interessante , piena di mistero.
La storia si divide in due parti, il punto di vista di Lauren e della sorellastra di Bo, Annie. Si incontrano e insieme cercano di ritrovare lui.
Quando siamo con Lauren, conosciamo i suoi problemi con la sua famiglia e con la  memoria, a un certo punto pensavo di essere diventata pazza anch’io come la protagonista, ma in realtà non era lei il problema ma qualcun altro. Con Annie, conosciamo la famiglia di Bo e dei loro problemi, essendo che ha avuto una famiglia mezza rotta crede di non meritarsi la felicità e soprattutto l’amore.
Tutte e due hanno una vita difficile, soprattutto Lauren, tutta la sua famiglia gli è contro, mi ha fatto molto pena anche perché non si drogava per divertimento ma per via del dolore che provava dopo l’incidente, non la sto giustificando ma mi ha fatto molto pena, i suoi problemi di memoria hanno confuso anche me, giuro a un certo punto ero davvero confusa e non riuscivo più a capire niente.
La scrittrice riesce a farti rimanere incollato al libro fino alla fine, perché vuoi capire chi centra con la sparizione di Bo, ti fa anche dubitare di te stessa , credendo di aver perso qualche dettaglio durante la lettura. Il finale mi ha lasciato a bocca aperta, avevo intuito qualcosa ma non pensavo proprio a quello, sono rimasta davvero sconvolta.
Se amate questo genere ve lo consiglio perché è una storia piena di mistero e suspense.


26 novembre 2016

"If I Should Die" di Amy Plum




Ciao a tutti, oggi vi parlo del libro "If I Should Die" di Amy Plum, ultimo libro della Trilogia dei Revenants, ringrazio ancora la DeAgostini per avermi inviato una coppia di questo favoloso libro. Se non  avete letto questa Serie, vi consiglio di non leggere questa recensione perché ci saranno Spoiler.


Titolo: If I Should Die
Autore: Amy Plum
Casa Editrice: De Agostini
Data di uscita: 15 novembre

TRAMA

Com’era la vita di Vincent prima di incontrarmi, prima di scoprire l’amore? Decenni di dolore e sacrificio, passati ad appagare la sua natura di revenant, a morire e a risorgere per salvare migliaia di innocenti. E proprio ora che credevamo di avere il futuro nelle nostre mani, siamo stati traditi nel peggiore dei modi da chi consideravamo un’alleata e un’amica. Mi fidavo di Violette, e lei ha portato via il mio amore per annientarlo e assorbire così i suoi poteri. Ora, senza più un corpo in cui tornare, Vincent vaga in forma di spirito sulla Terra. Non potrò più vederlo, toccarlo, sentire le sue dita che mi sfiorano i capelli… non potrò più rifugiarmi tra le sue braccia e annegare nei suoi baci. Eppure sento che non tutto è ancora perduto. Per salvarlo sono disposta a pagare qualunque prezzo, anche a immolare la mia anima. Perché non posso immaginare di trascorrere un solo giorno senza di lui. Non dopo tutto quello che abbiamo condiviso e sofferto. E adesso che i nostri nemici hanno compiuto la loro mossa, non mi resta che una cosa da fare: combattere.


RECENSIONE

Se vi ricordate bene, per chi la letto, il secondo libro “ Until I die”, ci aveva lasciato con un finale spiazzante, Vincent era stato annientato da Violette, il terzo romanzo riparte proprio da quel punto, con Kate che parla con lo spirito di Vincent, gli promette che troveranno una soluzione e lo riporteranno in vita.
Kate si era fidata di Violette, era diventata sua amica perché faceva parte della famiglia del suo amato e lei ora gli aveva portato via Vincent, per assorbire i poteri del Campione, per colpa sua non avrebbe più potuto toccarlo, rifugiarsi tra le sue braccia e sentire il suo sapore, ma non tutto sembra perduto, ci deve essere una soluzione, qualsiasi cosa per far si che Vincent ritorni invita e Kate non vuole arrendersi, farà di tutto per salvarlo da Violette.
L’unico che potrebbe sapere cosa fare e il guèrisseur, sa molte cose sui Revenants, la sua famiglia è stata legata a loro per tanti secoli, così Kate va da lui e scopre che Violette lo aveva catturato, ma riesce a scappare e salvarlo. Si dice che lui è destinato a riconoscere il Campione, colui che guiderà i Revenants alla vittoria.
Quando Vincent riesce a raggiungerli, li avvisa che Violette non ha ancora acquistato i poteri del Campione e vuole che il Guèrisseur, gli dica come fare e perché non ha ancora ricevuto il potere, lascerà lo spirito di Vincent per 48 ore e quando lo richiamerà vuole la soluzione, se no succederà qualcosa di brutto.
Bran, il Guèrisseur, quando vede lo spirito di Vincent dichiara che lui non è il campione e che forse c’è una soluzione per salvarlo, ma sono tanti anni che non viene praticata questa magia e lui non sa come procedere, avrà bisogno dei suoi libri per capire come fare. Durante la ricerca per salvare Vincent, ci saranno tanti imprevisti ma Kate non si arrenderà mai, darebbe la sua vita per salvare il suo amato.
Tra scontri e scoperte, Kate riuscirà a riportare Vincent da lei? E soprattutto se lui non è il Campione chi porterà i Revenants alla vittoria?
Ho amato questa Serie per tanti motivi, ti trasporta in un altro mondo insieme ai Revenants, ti fa passeggiare a Parigi insieme a Kate e Vincent, in ogni libro scopri qualcosa di più su di loro e ne rimani affascinata, la scrittrice Amy Plum è riuscita a farmi rimanere incollata sui tutti i tre romanzi , e quando ne finivo uno non vedevo l’ora di leggere il seguito, ogni personaggio che incontri ti entra nel cuore e ti fa ancora più amare questa Serie.
Quando avevo finito il secondo libro, sono rimasta a bocca aperta, non poteva finire così e soprattutto volevo subito il terzo, quando hanno annunciato l’uscita del seguito ho fatto i salti di gioia, questo ultimo libro è stato bellissimo, forse anche più degli altri, perché scopriamo tutto sul mondo dei Revenants  e si scopre chi è davvero il Campione. E che dire quando hanno rivelato la sua identità ho urla “LO SAPEVO” , ma non posso rivelarvi chi è se no vi rovino la sorpresa.
Kate è molto cresciuta, è diventata ancora più forte e quando perde Vincent non si lascia andare allo sconforto e farà di tutto per riportarlo da lei, anche se lui dice che deve andare avanti lei non si arrende, perché Vincent la riportata in vita e dopo tutto quello che hanno passato meritano di stare insieme.
L’avevo già adorata negli altri libri, Kate, ma qui è stata super fantastica, perché rimane determinata fino alla fine, con tutto quello che gli succede lei pensa solo di salvare Vincent da Violette, e anche se gli altri gli dicono di aspettare che è pericoloso, lei si butta lo stesso, anche quando ha paura, alza la testa e l’affronta, non puoi che fare il tifo per lei fino alla fine.
Vincent, lui è troppo dolce, ama alla follia Kate e farebbe di tutto per lei, vorrebbe proteggerla sempre da tutti, e starle sempre accanto, quando è uno spirito, la segue dappertutto e gli parla sempre, mi è piaciuta tanto questa cosa, poi lui è romantico e la vizia sempre, chi non vorrebbe un ragazzo così.

In questo romanzo compariranno tanti personaggi e li ho trovati tutti fantastici, Bran, il  Guèrisseur mi è stato subito simpatico, è molto goffo ma dietro nasconde un gran potere, Uta, una Revenants che viene dalla Germania lo trovata una forza della natura, con il suo look rocchettaro, e infine mi sono fatta conquistare da Louis, un ragazzino che è diventato Numa, ma lui non voleva, Kate vede in lui qualcosa di diverso, mi ha fatto tenerezza.
La scrittura è scorrevole e divori il libro senza che te ne accorgi, e lo so che mi ripeto ma ho amato questa Serie e anche se mi ha fatto felice il finale, mi dispiace lasciare Kate e Vincent. Se non avete letto ancora questa Serie ve la consiglio perché è una cosa nuova e ne rimarrete affascinate, e se invece avete letto gli altri due libri, vi consiglio di non perdere anche questo.



24 novembre 2016

“Ti amo per caso” di Brittainy C. Cherry


Grazie alla Newton Compton arriva in Italia la Serie Elements di Brittainy C. Cherry, il primo romanzo si intitola “Ti amo per caso”. Ho amato "L'amore arriva sempre nel momento sbagliato" e mi sa che amerò anche questo.


Titolo: Ti amo per caso
Autore: Brittainy C. Cherry
Casa Editrice: Newton Compton
Data di uscita: 19 Dicembre

TRAMA

Un'autrice cult

Mi avevano messa in guardia su Tristan Cole. «Stai lontana da lui», mi diceva la gente. «È crudele». «È freddo». È semplice giudicare un uomo dal suo passato. Troppo facile guardare Tristan e vedere un mostro. Ma io non potevo farlo. Ho riconosciuto il male che si portava dentro, perché era simile a quello che viveva in me. Eravamo due persone svuotate. Entrambi alla ricerca di qualcosa di diverso. Qualcosa di più. E insieme abbiamo deciso di provare a mettere insieme i frammenti del nostro passato. Poi, forse, potremo finalmente ricordarci di respirare. «Lei mi spogliò e fece l’amore con il suo passato. Sono scivolato dentro di lei e ho fatto l’amore con i miei fantasmi. Non era giusto, ma in qualche modo aveva senso. La sua anima è piena di cicatrici, la mia è stata bruciata. Ma quando eravamo insieme, il male faceva un po’ meno male. Quando eravamo insieme, il passato non era così doloroso da accettare. Quando eravamo insieme, non mi sentivo più solo».


«Questa storia è incredibile!! Se non avessi avuto così tante distrazioni dalla vita reale lo avrei divorato in poche ore e onestamente sono contenta non sia andata così perché ho potuto farlo durare di più e assaporarlo piano piano. Dopo averlo letto posso veramente dire che Brittainy C. Cherry è un diavolo di scrittrice.»

“Non aspetterò che te” di Alessandra Paoloni


A fine Novembre arriva un altro libro della scrittrice Alessandra Paoloni, con il titolo “Non aspetterò che te”.  Ho amato “Le infinite probabilità dell'amore”  e non vedo l’ora di leggere questo romanzo.



Titolo: Non aspetterò che te
Autore: Alessandra Paoloni
Casa Editrice: Newton Compton
Data di uscita: 29 Novembre Ebook

TRAMA

Clarissa, costretta a partecipare alla festa in maschera organizzata dal suo capo, non vede l’ora di tornarsene a casa, quando a un certo punto la serata prende una piega inaspettata: un uomo misterioso celato dietro la maschera del Fantasma dell’Opera la seduce come nessuno ha mai osato fare. Sconvolta e sorpresa, Clarissa si chiede chi sia l’affascinante e audace sconosciuto, senza riuscire a darsi una risposta. Almeno fino a quando non scopre che Lorenzo, un suo vecchio compagno di classe del liceo, lavora nella sua stessa azienda. Proprio quando il mistero sembrerebbe risolto, al lavoro iniziano a verificarsi alcuni inspiegabili incidenti… Cosa nasconde Lorenzo? Quella nuova e improvvisa attrazione, riaccesa a distanza di anni, basterà per salvarli entrambi? O il tempo è destinato ad avere la meglio sul sentimento?

“Palazzi e giardini di Napoli” di  Nicola della Monica


Segreti, fasti e splendori di luoghi unici che sopravvivono al trascorrere del tempo


Titolo: Palazzi e giardini di Napoli
Autore: Nicola della Monica
Casa Editrice: Newton Compton
Data di uscita: 1 Dicembre

TRAMA

Sono l’anima di Napoli, dietro le loro quinte si svolgeva la vita dei signori della città insieme a quella di servitori, fantesche, stallieri e cocchieri. Le loro facciate nascondevano lo scorrere delle buie e piovose giornate dei corti inverni napoletani. Sono i palazzi e i giardini dei nobili di Napoli, baciati d’estate dal sole mediterraneo e oggi ridotti ormai a fantasmi di pietra con piccoli lembi di terra, un tempo teatro di fastose cerimonie o eventi drammatici. Questo saggio ne analizza la struttura architettonica ed è anche ricco di notizie inedite sulle antiche famiglie che nel corso dei secoli si sono avvicendate in quelle stanze. Un libro che accompagna il lettore attraverso tre lunghi itinerari nel centro antico della città, raccontando – di quei giardini e quei palazzi – le vicende imprevedibili della costruzione, la scelta dell’arredamento e quella per le piante del giardino o dell’orto.


Itinerari, architettura e imprevedibili vicende.

Ecco cosa si nasconde dietro i palazzi e i giardini napoletani

Il palazzo di città dell’aristocrazia feudale
Le case del popolo e i palazzi della nobiltà
Il giardino napoletano di palazzo
I giardini del re
Gli artefici e l’arte edificatoria
Strategie per il recupero dei palazzi nobili di Napoli

e molto altro ancora



“Il giro di Genova in 501 luoghi” di Aldo Padovano


La città come non l'avete mai vista
Una città incantevole al primo sguardo e che sorprende ad ogni visita. Un viaggio nei luoghi più magici e rappresentativi


Titolo: Il giro di Genova in 501 luoghi
Autore: Aldo Padovano
Casa Editrice: Newton Compton
Data di uscita: 1 Dicembre

TRAMA

Genova e la sua “grande bellezza”: i colori, le luci, le suggestioni e la storia, i suoi vicoli così vivi e pulsanti. Genova e le sue anime: una città di mare, di cultura, arte e innovazione, unica e autentica. Il turismo nella città ligure aumenta di anno in anno, e i luoghi da scoprire sono molti e spesso poco conosciuti. Questo percorso insolito, un giro attraverso 501 luoghi, è rivolto anche a chi Genova la vive e la conosce, a chi ogni giorno cammina per le sue strade e che ora potrà farlo magari nei weekend con questa guida in mano. La città antica, il porto, il centro, le alture, la Val Bisagno, il Levante, il Ponente, la Valpolcevera; Aldo Padovano, da esperto conoscitore della città, accompagna il lettore sulla promenade, la domenica pomeriggio o al tramonto. Verso le case in stile liberty, e poi di colpo tra caruggi e piazzette poco più grandi di un foulard. Catturati e resi per sempre poesia nelle canzoni di Fabrizio De André.


Vico dei caprettari e la sua barberia
San Siro, la prima cattedrale
San Carlo e la madonna della fortuna
La stazione Genova Principe e il monumento a Colombo
I magazzini del cotone
La Sala Sivori: dalla musica al cinema
L’ex ristorante San Pietro alla foce
Il parco urbano delle mura
Boccadasse tra barche, gatti e cantautori
Villa Serra: da zoo a museo d’arte moderna



“I grandi architetti del Novecento” di Paolo Portoghesi


Una storia dell’architettura contemporanea attraverso le personalità e le opere dei protagonisti



Titolo: I grandi architetti del Novecento
Autore: Paolo Portoghesi
Casa Editrice: Newton Compton
Data di uscita: 1 Dicembre

TRAMA

Una storia dell’architettura vista attraverso i suoi protagonisti: questo vuole essere l’originale opera di Portoghesi. Un approccio totalmente nuovo, un libro facilmente consultabile, quasi un’enciclopedia. L’ordine cronologico in cui sono state inserite le singole personalità – e quindi le loro opere – consente di seguire agevolmente tutta l’evoluzione storica dell’architettura mondiale contemporanea. Aggiornato e arricchito di nuovi profili, questo volume prende in considerazione più di cento architetti. Un panorama internazionale vastissimo: accanto a Gaudí, Mackintosh, Wright, Gropius, Mies Van der Rohe, Le Corbusier, Rietveld, i nomi italiani – come Basile, Piacentini, Terragni o Piano – non sono certo pochi, a testimonianza di una lunga tradizione e della innegabile vitalità del nostro Paese. Osservare questa pluralità di ingegni e di tendenze, spaziare tra i contesti geografici e culturali più diversi aiuta a capire l’importanza della straordinaria eredità lasciata ai posteri: la qualità artistica e l’impegno intellettuale raggiunti sono notevolissimi e il patrimonio globale di eccezionale valore.


«Questo libro è frutto di un lavoro durato più di quarant’anni; rispecchia quindi atteggiamenti diversi, accompagnati da una sola costante, la passione per il proprio mestiere.»

I grandi architetti:

Otto Wagner • Antoni Gaudí • Louis Henry Sullivan • Ernesto Basile • Victor Horta • Rudolf Steiner • Claude Fayette Bragdon • Hector Guimard • Joseph Maria Olbrich • Charles Rennie Mackintosh • Hans Poelzig • Frank Lloyd Wright • Joseph Hoffmann • Adolf Loos • Henri Sauvage • Dominikus Böhm • Armando Brasini • Bruno Taut • Marcello Piacentini • Hugo Häring • Walter Gropius • Michel de Klerk • Erik Gunnar Asplung • Ludwig Mies Van der Rohe • Le Corbusier • Erich Mendelsohn • Antonio Sant’Elia • Giovanni Michelucci • Pier Luigi Nervi • Giovanni Muzio • Hans Scharoun • Luciano Baldessari • Giuseppe Pagano • Gio Ponti • Alvar Aalto • Renzo Piano • Augusto Romano Burelli • Ricardo Bofill • Tadao Ando • Mario Botta • Peter Zumthor • Massimiliano Fuksas • Jean Nouvel • Bruno Minardi
e tanti altri...



“La storia di Milano in 100 monumenti e opere d'arte” di Mauro Pavesi


Le molte, affascinanti anime di una città in continuo movimento


Titolo: La storia di Milano in 100 monumenti e opere d'arte
Autore: Mauro Pavesi
Casa Editrice: Newton Compton
Data di uscita: 1 Dicembre

TRAMA

Milano è una città ricca di monumenti e memorie storiche, che contribuiscono a definire la sua identità artistica e culturale. Qui si trova il Cenacolo di Leonardo da Vinci, una delle icone della civiltà occidentale: basterebbe da solo a richiamare turisti da tutto il mondo. Camminare in centro vuol dire attraversare strette vie medievali, dai nomi che evocano perdute vestigia romane (via Circo, via San Vittore al Teatro) per poi sfociare in ampi, trafficati slarghi e vialoni fiancheggiati da eleganti palazzi ottocenteschi. Ma Milano è anche lo skyline ultramoderno, con grattacieli progettati da architetti di fama mondiale, con strutture d’avanguardia, belle e controverse. Vie, monumenti, edifici e opere pittoriche narrano in questo libro la storia del capoluogo lombardo, facendola rivivere attraverso gli artisti che nei secoli l’hanno resa celebre in tutto il mondo.


Dal Castello Sforzesco a Gae Aulenti

Ecco alcune delle opere presenti:

Sant’Ambrogio
la statua di Bernabò Visconti
il Duomo
il Castello Sforzesco
il Cenacolo di Leonardo da Vinci
il Palazzo dei giureconsulti
il Lazzaretto
la Biblioteca ambrosiana
il Teatro alla Scala
la pinacoteca di Brera
la casa di Manzoni
il monumento alle cinque giornate
la galleria Vittorio Emanuele II
il cimitero monumentale
il Palazzo dei giornalisti
il Piccolo teatro
il grattacielo Pirelli
Citylife e il Portello
la torre Unicredit e il complesso urbanistico di Porta Nuova



“Libri antistress da colorare. Magico Natale” di  Lizzie Mary Cullen


Cattura l'atmosfera del Natale!


Titolo: Libri antistress da colorare. Magico Natale
Autore: Lizzie Mary Cullen
Casa Editrice: Newton Compton
Data di uscita: 1 Dicembre

TRAMA

Il fuoco di un camino, la neve che fiocca oltre le finestre, le luci che splendono sull’albero, i fiocchi sui regali e molto molto altro! Lizzie Mary Cullen ci fa immergere in un fantastico mondo da colorare, tra candele magiche e decori tradizionali, regalandoci un viaggio emozionante dal Nord fatato di Santa Claus al Rockefeller Center di New York, fino a Rio de Janeiro e a una festa sottomarina, in un caleidoscopio di simboli magici. Natale è un sogno tutto da colorare.



“Il romanzo della grande AS Roma” di  Claudio Colaiacomo


Dal 1927 a oggi la storia del mito giallorosso
Unico grande amore


Titolo: Il romanzo della grande AS Roma
Autore: Claudio Colaiacomo
Casa Editrice: Newton Compton
Data di uscita: 1 Dicembre

TRAMA

La storia dell’AS Roma ha inizio nel 1927. Dopo pochi anni sono già migliaia i tifosi che seguono la squadra a Campo Testaccio. L’entusiasmo cresce nella capitale grazie ai gol di Volk, primo grande goleador in giallorosso, alle prestazioni del “Fornaretto di Frascati”, Amedeo Amadei, e del primo capitano Attilio Ferraris, protagonisti del primo scudetto nel 1942. Sono gli anni in cui nasce la rivalità storica con la Lazio, la Juventus e l’Inter. Formazioni che la Roma non riesce sempre a battere, tanto che bisognerà aspettare la rivoluzione di Herrera, e poi quella di Liedholm, culminata nel 1983 nel secondo scudetto. La squadra attraversa anche momenti difficili ma è sempre in grado di rialzarsi. Perché la Roma “non si discute, si ama”. Basti pensare ai suoi grandi presidenti, Renato Sacerdoti, Dino Viola, Franco Sensi. Tutta Italia guarda con stupore e crescente interesse al fenomeno del tifo, che contagia un’intera città, e colora lo stadio Olimpico con coreografie piene d’amore. Come per lo scudetto del 2001, che ricordano bene tutti coloro che sono passati per Roma quell’estate. Una storia perfetta per un romanzo avvincente: è la storia della grande Roma e dei suoi tifosi.



“I 50 delitti che hanno cambiato l'Italia” di  Luca Steffenoni


Cinquanta delitti che aiutano a conoscere meglio il nostro Paese.
Il sangue che ha segnato la storia italiana
Non ricordare sarebbe un altro delitto


Titolo: I 50 delitti che hanno cambiato l'Italia
Autore: Luca Steffenoni
Casa Editrice: Newton Compton
Data di uscita: 1 Dicembre

TRAMA

La storia dell’Italia è stata più volte segnata da delitti che non sono rimasti semplici fatti di cronaca ma hanno scosso tutta l’opinione pubblica e in alcuni casi hanno rappresentato svolte cruciali. Luca Steffenoni, esperto di criminologia, descrive un secolo e mezzo di delitti famosi, risolti, finiti in clamorosi errori giudiziari o tuttora avvolti nel mistero. Dal primo grande processo penale ad Antonio Boggia, a pochi mesi dall’Unità, conclusosi con l’ultima condanna a morte, all’attentato a re Umberto I nel 1900; dal delitto Matteotti nell’epoca fascista agli “incidenti” mortali di Enrico Mattei e Giangiacomo Feltrinelli; dagli attentati mafiosi a Peppino Impastato, Falcone, Borsellino, ai casi di cronaca nera più legati alla sfera familiare: nel lontano passato, ad esempio, il caso della contessa Lara o lo scandalo del secolo legato al nome di Wilma Montesi; ai giorni nostri Erica e Omar, Cogne, Erba. Nella società poi si è andato sempre più affermando il principio per il quale non è la morte in sé a fare notizia, ma l’ambiente nel quale essa matura, e la sua successiva ricostruzione mediatica.


Tra i 50 delitti raccontati nel libro:

1861 - Antonio Boggia, il mostro di Milano
1909 - La morte di Giuseppe Joe Petrosino
1939 - La vera storia della strega di Correggio
1950 - La morte del bandito Giuliano
1953 - Il caso Wilma Montesi
1971 - Il tragico rapimento Sutter
1975 - La morte di Pasolini
1990 - Il giallo di via Poma
1992 - La strage infinita: Giovanni Falcone e Paolo Borsellino
1994 - La dark lady di via Montenapoleone
1997 - L’omicidio della Sapienza
2001 - La strage di Erika e Omar
2002 - Il delitto di Cogne
2011 - Il delitto nel bosco: l’omicidio di Melania


23 novembre 2016

“Non Mandarmi Via” di Daniela Mastromatteo


Domani arriva il secondo volume della collana “La Speranza”, con il titolo “Non Mandarmi Via” di Daniela Mastromatteo.

«[…] Prova a fare un bel gesto, a qualsiasi persona tu pensi meriti un sorriso, e vedrai che ti sentirai meglio.»


Titolo: Non Mandarmi Via
Autore: Daniela Mastromatteo
Data di uscita: 24 Novembre
Auto Conclusivo

TRAMA

Maya è un’educatrice d’infanzia e nel tempo libero ama scrivere favole per bambini. La sua vita è apparentemente perfetta. Ha due splendidi amici, Charlotte e Chris, vive ancora con i suoi genitori sul lago di Costanza e ha una storia epica con Niklas dai tempi del liceo. Tutto sembra ruotare per il verso giusto, fino a quando, in una calda sera di primavera, la giovane ragazza decide di imboccare una strada poco trafficata, al rientro dal lavoro. Quella notte, un ragazzo scalzo, sporco e senza alcuna apparente identità piomberà nella sua vita come un uragano.
Non si sa nulla di lui, eccetto il suo nome. Eppure Maya non riesce a restare indifferente dinanzi alla sofferenza che scorge in quei profondi occhi azzurri.
Nate è scontroso, irascibile e non sopporta la troppa gentilezza della ragazza. Non crede nei rapporti umani e vuole soltanto approfittare della sua ingenuità. Inizia così una convivenza forzata, un susseguirsi di segreti nascosti, avvenimenti struggenti e scoperte che cambieranno radicalmente la vita di entrambi. Una settimana soltanto: era questo l’accordo; ma si sa, le cose non vanno mai come le pianifichiamo.






















Autore:  Daniela Mastromatteo nasce a Peschici, un piccolo paesino della Puglia nella provincia di Foggia. Fin da bambina ha una grande passione per i libri e all'età di ventiquattro anni è arrivata a pubblicare il suo quarto romanzo. (Un piccolo racconto Fantasy è stata la sua prima storia, dal titolo "Il dono di Melany". In seguito ha pubblicato un libro/manuale d'amore dal titolo "Il profumo della felicità". Entrambi pubblicati su Amazon.)
Hope: Gli occhi della Speranza” è il romanzo con cui si è fatta conoscere davvero, arrivando a parecchi lettori.
"Non Mandarmi Via" è il suo ultimo lavoro.
Daniela svolge varie mansioni nel settore turistico, conosce bene la lingua tedesca e inglese e dedica gran parte del suo tempo alla scrittura.
Per restare in contatto con l’autrice, potete seguirla sulla sua pagina Facebook: Daniela Mastromatteo - Romanzi. Oppure sul suo profilo Facebook: Daniela Mcg Mastromatteo.
Se preferite mandarle una mail, potete scriverle a questo indirizzo: daniela.mastromatteo92@gmail.com
Instangram: daniela_mastromatteo92


“Sei l'aria che respiro” di Daniela Volonté


A Dicembre arriva “Sei l'aria che respiro” di Daniela Volonté, adoro questa scrittrice, ho letto tutti i suoi libri e non vedo l’ora di buttarmi su questo libro.

Titolo: Sei l'aria che respiro
Autore: Daniela Volonté
Casa Editrice: Newton Compton
Data di uscita: 12 Dicembre


TRAMA

Dall’autrice del bestseller Buonanotte amore mio
Per settimane in cima alle classifiche

Claire Ashford è la ragazza più popolare del liceo di River Lake: bella, bionda, capitano delle cheerleader e fidanzata con il quarterback della squadra di football. Ryan Matthews è uno degli studenti migliori della scuola, ma non ha molti amici e nemmeno ne vuole: ha le idee chiare circa il proprio futuro e non intende legarsi a nessuna ragazza. Quando però Claire e Ryan, loro malgrado, si ritrovano costretti a trascorrere del tempo insieme, scoprono di avere in comune molto più di quel che pensavano e la molla dell’attrazione scatta con tutta la sua potenza. Da questo momento in poi, ogni cosa è destinata a cambiare, perché la vita vera è alle porte…